Volvariella bombycina

 

Volvariella bombycina è un fungo basidiomicete appartenente alla famiglia Pluteaceae.

Nonostante si tratti di una specie un po' rara, in alcune zone d'Italia è reperibile senza grandi difficoltà.

Cappello: Da ovoidale a convesso, bianco, poi ocraceo, ricoperto di fibrille e squame più scure, generalmente umbonato, da 5 a 20 cm di diametro.

Gambo: 7-10 x 0,5-2 cm, slanciato, robusto, carnoso, con la base del piede bulbosa, bianco e liscio.

Lamelle: Fitte, libere al gambo, da biancastre a rosee e poi brunastre.

Volva: Ampia e alta, brunastra.

Carne: Tenera e bianca.

Odore: leggero di rape, a volte spermatico, gradevole.

Sapore: gradevole, contrariamente ad altre specie dello stesso genere.

Spore: Rosa-ocracee in massa, ellittiche, lisce, 7-10 x 5-6 µm.

Habitat: Specie abbastanza rara, fruttifica su legno di latifoglie in decomposizione, in estate-autunno.

Commestibilità: Discreta, previa cottura; consigliabile consumarla nel misto. Di sospetta tossicità se consumata cruda o poco cotta.

Attenzione!

Considerata la sua rarità si raccomanda di non raccoglierla!

 

Sicuramente è una delle specie più belle e rappresentative del vasto regno dei funghi.