Omphalotus olearius – Fungo dell’ulivo

 

Cappello: da 5 a oltre 10 cm., prima convesso, poi piano ed infine imbutiforme. Abbastanza carnoso; orlo involuto, da giallo-arancio a rosso scuro, brunastro.

Lamelle: fitte, sottili, decorrenti sul gambo, giallo-arancio, giallo-zafferano, fino ad un bruno-tabacco, facilmente separabili dal cappello.

Gambo: da 5 a oltre 10 cm., affusolato alla base, incurvato, ocraceo, bruno. Si macchia di rossastro cupo alla manipolazione.

Carne: compatta, tenace, fibrosa, giallo-arancio o giallo-zafferano. Sapore astringente ed odore poco gradevole.

Habitat: cresce soprattutto alla base dei tronchi di latifoglia, cespitoso con molti esemplari aggregati, in estate ed autunno. Abbastanza comune. 

Commestibilità: fungo tossico, provoca sindrome gastroenterica pardinica  che provoca seri ed imponenti disturbi gastrointestinali.