Lepista

Il genere Lepista comprende diverse specie di funghi che una volta erano ascritti al genere Clitocybe.

I funghi appartenenti a questo genere presentano spore ornate, al contrario delle specie di Clitocybe che le hanno lisce.

Sono specie di taglia media, occasionalmente grande, con colori spesso vivaci, alcune hanno un portamento imbutiforme con lamelle fitte, sottili, decorrenti sul gambo, altre hanno lamelle smarginate e portamento tricolomoide; la carne ha spesso una consistenza "elastica".

In tutte le specie del genere Lepista le lamelle sono facilmente separabili dalla carne del cappello e si presentano colorate; la sporata in massa va dal rosa al crema.

Il gambo è di solito irregolare, corto e cavo, non presenta anello.

Non si conoscono specie tossiche, eccetto la Lepista nebularis, leggermente tossica e di controversa commestibilità; alcune specie possiedono un sapore mite, mentre in altre risulta poco gradevole se non alquanto sgradevole.

 

https://it.wikipedia.org
https://it.wikipedia.org

Specie di Lepista

Lepista inversa Imbutino
Lepista nuda Agarico violetto
Lepista panaeola Imbutino