Inocybe rimosa

Sin. Inocybe fastigiata

Cappello: 3-7 cm, abbastanza carnoso, da quasi bianco fino a paglierino od ocraceo, talvolta più scuro al disco, inizialmente conico-convesso poi rialzato al margine, con umbone; cuticola asciutta, con fibrille radiali; margine da giovane rivolto verso l'alto, con cortina più o meno effimera, filamentosa, biancastra, spesso fessurato.

Lamelle: Fitte, ineguali, con lamellule fortemente smarginate-uncinate, grigiastre, sfumate di colore olivaceo, poi brunastre, con filo più chiaro.

Gambo: 4-8 x 0,4-1 cm, pieno, sodo, biancastro od ocraceo chiaro, cilindrico o ingrossato alla base, a volte contorto, profondamente infisso nel substrato, ricoperto da fiocchi stopposi di fibrille, specie da giovane.

Carne: Bianca, fibrosa.

Odore: spermatico.

Sapore: insignificante.

Spore: Brunastre in massa, lisce, ovali, 9-13 x 5-8 µm.

Commestibilità: Velenoso, provoca sindrome muscarinica  per il contenuto non esiguo di Muscarina.

 

Habitat: Fungo simbionte, cresce nei boschi di conifere e nei prati adiacenti, su terreno umido, in estate-autunno.