Hypholoma

Al genere Hypholoma appartengono funghi con il velo "cortiniforme".

Le specie sono state ridotte unicamente a quelle di consistenza "tenace" poiché quelle "fragili" sono state incorporate nel genere Psathyrella.

Hanno affinità con le Pholiota, specialmente con il genere Flammula ma il colore delle spore le avvicina a quello delle Stropharia.

Cappello: Emisferico o campanulato.

Lamelle: Fitte, adnate.

Gambo: Sottile, elastico, alla base, mancante di un vero anello, sostituito da filamenti detti velo o cortina, non sempre molto visibile.

Carne: Di consistenza soda ed elastica.

Odore e sapore: non significativi, talvolta molto sgradevoli.

Spore: Porporino-violette con poro germinativo, lisce.

Habitat: Il genere annovera sia specie lignicole che terricole; spesso fascicolate cioè a gruppi.

Commestibilità: Senza valore.

Attenzione

L'unica specie commestibile è la Hypholoma capnoides.

L’unica specie velenosa del genere è l'Hypholoma fasciculare, che si è rivelata molto pericolosa in quanto facilmente confondibile con specie eduli; tuttavia il suo sapore molto amaro la può rendere facilmente riconoscibile; si consiglia prudenza.

 

https://it.wikipedia.org
https://it.wikipedia.org

Specie di Hypholoma

Hypholoma fasciculare Falso chiodino, zolfino
Hypholoma sublateritium Falso chiodino