Amanita vaginata - Bubbolina rigata

L'Amanita vaginata detta anche alba è facilmente riconoscibile per il cappello di colore argenteo, per la caratteristica striatura sul bordo di quest'ultimo e per l'assenza di anello.

Cappello: Campanulato, poi espanso, lucente a secco; color grigio-argenteo, generalmente senza verruche, moderatamente striato al margine, 4–8 cm di diametro.

Lamelle: Bianche, fitte, libere al gambo.

Gambo: Cilindrico, assottigliato in alto, cavo; colore bianco, spesso rivestito da fiocchi concolori al cappello, con leggero ingrossamento alla base; mancante di anello come tutte le Amanite del gruppo che rappresenta.

Volva: Biancastra, persistente, membranosa.

Carne: Bianca, tenera e molto fragile, specialmente nel gambo. Facilmente deperibile e pertanto si consiglia di consumare il fungo entro breve tempo.

Odore: leggero e gradevole, un po' aromatico nel fungo adulto.

Sapore: dolce, delicato.

Spore: bianche, globose, guttulate, non amiloidi.

Habitat: Cresce nei boschi di latifoglie, su prati e brughiere, in estate-autunno. In caso di prolungata mancanza di precipitazioni, non è infrequente imbattersi in esemplari essiccati perfettamente integri.