Amanita muscaria – Ovolo malefico

Cappello: da 5 a oltre 20 cm, carnoso, all'inizio quasi sferico, poi via via sempre più aperto, rosso vivo, arancio, rosso-aranciato, cosparso di numerose verruche bianche, facilmente asportabili.

Lamelle: bianche, abbastanza fitte.

Gambo: da 7 fino a 25 cm, bianco, cilindrico, con base ovoide bulbosa, duro e fibroso. Anello ampio, membranoso, tipicamente a gonnella, bianco, striato nella parte superiore, a volte con fioccosità gialline. Volva bianca, molto friabile, dissociata in verruche concentriche.

Carne: soda, bianca o con sfumature gialline sotto la cuticola, odore nullo, sapore gradevole.

Habitat: cresce in estate ed autunno in boschi di latifoglia e conifera, molto diffuso, specie in montagna. 

Commestibilità: è specie velenosa, provoca sindrome panterinica. ne esistono alcune varietà e forme con colori molto chiari e assenza di verruche.

Osservazioni: in certe regioni viene consumata previa asportazione della cuticola del cappello, dove sembra essere più concentrata la sostanza tossica o dopo lunga conservazione sotto sale.