Amanita

Amanitae: è un genere di funghi basidiomiceti della famiglia Amanitaceae. A questo genere appartengono sia le specie di funghi velenosi più martali che esistano, (amanita phalloides, a. verna, a. virosa) che l’amanita caesarea, il fungo considerato unanimemente tra i migliori commestibili tra quelli europei.

Sono funghi a struttura eterogenea, in cui cioè è facile separare il cappello dal gambo.

Hanno lamelle libere al gambo, più o meno fitte, spesso bianche o biancastre.

Sono caratterizzati da un velo generale che avvolge completamente il fungo allo stato primordiale, che poi lascia tracce più o meno evidenti alla base del gambo (volva)e sul cappello(verruche).

È anche quasi sempre presente un velo parziale a protezione dell’

Sono caratterizzati da un velo generale che avvolge completamente il fungo allo stato primordiale, che poi lascia tracce più o meno evidenti alla base del gambo (volva) e sul cappello (verruche).

È anche quasi presente un velo parziale a protezione dell’ imenio, l’ anello.

 

Le spore sono ovoidali o ellissoidali, amiloidi e non amiloidi, lisce, bianche in massa (funghi leucosporei), sprovviste di poro germinativo.

FOTO di Felice Di Palma
FOTO di Felice Di Palma

Specie di Amanita

Amanita caesarea Ovolo buono, cocco
Amanita citrina Tignosa paglierina, agarico citrino
Amanita crocea Bubbolina
Amanita excelsa (var. spissa) Tignosa grossa
Amanita franchetii  
Amanita fulva Bubbolina buona
Amanita gemmata Tignosa di primavera
Amanita muscaria Ovolo malefico,ovolaccio
Amanita ovoidea Ovolo bianco, farinaccio
Amanita pantherina Tignosa bruna, t. bastarda, t. bigia, t. rigata
Amanita phalloides Tignosa verdognola, amanita falloide
Amanita rubescens Tignosa vinata. t. rosseggiante
Amanita solitaria Amanita solitaria, amanita campestre a radice grossa
Amanita strobiliformis Amanita solitaria, amanita campestre a radice grossa
Amanita vaginata Amanita alba, bubbola minore, falso farinaccio
Amanita verna Tignosa di primavera