Agaricus xanthodermus - Prataiolo giallastro, Falso prataiolo

 

Cappello: da 5 a 15 cm., dapprima globoso, poi spianato, bianco sericeo. Cuticola bianca, liscia, virante al giallo al tocco

Lamelle: strette e fitte, all'inizio chiare, poi rosa, fino ad un bruno-nerastre.

Gambo: da 5 a 15 cm., slanciato, flessuoso, cilindrico, pieno poi midolloso, con base bulbosa, bianco. Ingiallisce al tocco, anello vistoso, ampio e spesso, da biancastro fino a giallastro.

Carne: bianca, al taglio od alla manipolazione vira al giallo intenso, soprattutto alla base del gambo; odore caratteristico intenso, di fenolo o di inchiostro.

Habitat: cresce nei prati, in zone erbose, parchi, ai margini delle strade; dall'estate all'autunno inoltrato. Specie comune.

Commestibilità: è specie tossica. Provoca sindrome gastroenterica costante (anche se alcuni lo consumano senza conseguenze).